Gli etruschi all’Isola d’Elba

L’Isola d’Elba è sempre stata trascurata dagli etruscologi i quali non l’hanno mai resa oggetto di osservazioni sistematiche dirette, contentandosi di riportare o di commentare al riguardo quanto ci è stato tramandato dalla letteratura classica. Si pensi che l’unica campagna di scavo in un giacimento etrusco risale al 1816!

etruschi_isola_d'elbaUn libro di Michelangelo Zecchini

Con queste parole inizia la prefazione di Michelangelo Zecchini autore di questa pubblicazione edita dall’Ente di Valorizzazione Elba nel 1978. Un volume in quattro lingue che molti ricorderanno con la sua copertina rosso fegato oppure quella verde impressa a caratteri color oro. Già allora si percepiva il mancato utilizzo di una risorsa che l’Isola d’Elba poteva offrire a livello storico e archeologico e che nessuno, prima dello Zecchini e dell’Eve aveva posto all’attenzione del pubblico. Il capitolo degli etruschi è a tutt’oggi poco curato e potrebbe essere una di quelle opportunità che l’Elba dovrebbe poter cogliere e che sarebbe facilmente coordinabile all’offerta trekking e turismo attivo all’aria aperta.

Michelangelo Zecchini, Gli Etruschi all’Isola d’Elba – Eve 1978

 

Il volume è fuori commercio, di tanto in tanto ne appare qualche copia in vendita su eBay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cookieassistant.com